Nonna

Il vuoto che sento
attorno a me,
da quando te ne sei andata,
è insopportabile.
Ti penso
e la crepa dentro
sta diventando una voragine
che non so più riempire.
Cerco di colmare
questi silenzi
con quello che resta
dei miei ricordi.
Pomeriggi a cercarti
dentro una foto
consumata dal tempo
e, ora, da me.
Mi basterebbe sentire
la tua voce, di nuovo,
solo per una volta
ed avere il bacio sulla fronte
che solo tu
sapevi rendere così speciale.

Tu eri il nostro fiore.
Un fiore che rendeva colorato
ogni momento della nostra vita.
Quando ci hai lasciato
ogni cosa se n’è andata con te.
I ciclamini hanno smesso di sbocciare,
così come i gerani, le primule
e le rose che tanto amavi.
Oramai la natura è morta
e la casa ha perso la luce
che prima ci splendeva dentro.

Tu eri quella luce.

Valentina Benetton

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...